Pegaso Viaggi di W2 Agency snc

Agenzia di Viaggi e Tour Operator

P.I. 02348920428 - REA 180768/AN

Licenza e aut. 9644/10

Polizza Ass. Europ Assistance n° 8987108

Condizioni di Viaggio T.O. Pegaso Viaggi

Privacy Policy

© 2019 by Pegaso Viaggi.

Proudly created W2 Agency snc

  • Pegaso Viaggi
  • Wix Facebook page

CROCIERA IN POLINESIA

MN ARANUI V 
1/9

da € 5.980

18
days
IL VIAGGIO IN BREVE:

L'Aranui V è l'ultima rappresentante di una lunga storia di navigazione nelle acque della Polinesia francese. Questa nave, che è stata completamente ridisegnata con particolare attenzione al comfort dei passeggeri, dal 2016 prende il posto della Aranui III migliorata in quegli aspetti che sono propri di una nave da crociera ma rimanendo fedele alla sua  originaria funzione, quella mitica di postale della Polinesia che ha trasportato merci e generazioni di polinesiani da un'isola all'altra ma anche i primi viaggiatori alla ricerca delle atmosfere più autentiche ed affascinanti delle isole del Sud Pacifico, le stesse che attirarono personalità del calibro di Paul Gauguin, Jacques Brel, Robert Louis Stevenson, Thor Heyerdhal.

 

Aranui V batte bandiera della Polinesia Francese ma è iscritta nei registri della Marina Francese, il che la sottopone a regolari e rigorose verifiche sulle norme di sicurezza.

 

Dotata di due ascensori e climatizzata, può trasportare fino a 254 passeggeri, alloggiati all’interno delle sue cabine, la maggior parte con balcone privato, fornite dei comfort propri di un hotel. L'area comune comprende reception, ampio ristorante, quattro bar, due sale conferenze, una piccola biblioteca, una sala informatica-video, una boutique, una piccola piscina esterna, una vasca jacuzzi e una piccola palestra e sala massaggi, lounge e area relax sui vari ponti.  Fra i vari servizi ricordiamo inoltre l'assistenza medica a bordo e alcuni apparecchi telefonici a pagamento.

 

I membri dell’equipaggio sono tutti polinesiani e originari delle Isole Marchesi. La lingua ufficiale è il francese, l'inglese è in genere compreso. L'atmosfera a bordo è internazionale ed informale, la cucina è francese e polinesiana. Sono previste attività ed escursioni giornaliere come specificato nel programma di viaggio.

 

Viaggiare a bordo dell’Aranui, esplorando le isole amate da Gauguin, Melville, Brel e tanti altri, significa vivere la Polinesia in modo diverso. Questo piccolo cargo, che trasporta mercanzie e un centinaio di passeggeri, è il legame che collega le isole Marchesi, l’arcipelago più isolato della Polinesia Francese, al resto del mondo. La bellezza primitiva di queste isole dei mari del Sud è leggendaria e vi ha attirato numerosi scrittori, artisti e avventurieri a partire dai tempi del capitano Cook. Attraccheremo nella spettacolare baia di Nuku Hiva, un gigantesco anfiteatro vulcanico dominato da altissime scogliere e da maestose cascate, dove tra boschi di bambù e tralci di vaniglia scopriremo i tiki, statue di divinità in pietra. A Hiva Oa approdò Paul Gauguin e vi dipinse i suoi ultimi capolavori. Ammireremo le misteriose rovine nella foresta e le più grandi sculture dopo quelle dell’isola di Pasqua. A Fatu Hiva osserveremo artisti intenti a dipingere su tele di tapa, a creare parei e monoi, gli olii profumati. A Ua Huka potremo godere di panorami spettacolari esplorandola a cavallo o in jeep

ITINERARIO:

GIORNO 1


ITALIA - TAHITI
Partenza individuale per Tahiti,  con l'arrivo il giorno successivo.

GIORNO 2


TAHITI 
Arrivo individuale all'aeroporto di Tahiti, trasferimento e sistemazione in hotel. Tempo a disposizione.Pernottamento.

GIORNO 3


TAHITI - INIZIO NAVIGAZIONE
Arrivo a Papeete, capitale amministrativa della Polinesia francese e trasferimento individuale  al porto di Papeete. Imbarco sull’Aranui V, una nave adibita al trasporto di merci e passeggeri che naviga tra Tahiti e le isole Marchesi, con partenza in mattinata. In ogni scalo i passeggeri hanno la possibilità di effettuare visite ed escursioni sulle singole isole mentre i marinai effettuano il carico/scarico delle merci. Pensione completa a bordo.

GIORNO 4


ISOLE TUAMOTU: ATOLLO DI TAKAPOTO
Dopo la partenza da Tahiti, l’Aranui butta l’ancora a Takapoto, un atollo di forma ovale appartenente dell'arcipelago delle isole Tuamotu. Lontano dai luoghi più frequentati dal turismo, selvaggio e ancora del tutto incontaminato grazie anche all’assenza di un canale di comunicazione tra la laguna e l’oceano, è dal punto di vista geologico l'affioramento della cima di una montagna sottomarina di origine vulcanica che misura 2780 metri dal fondo dell'oceano. Questo anello di natura madreporica racchiude una laguna interna completamente protetta dalla barriera corallina, che si estende per una ventina di chilometri in lunghezza e 6 chilometri circa in larghezza. Passeggiata di una quindicina di minuti per raggiungere una magnifica spiaggia di sabbia candida dove si farà il pranzo picnic. Possibilità di nuotare o praticare lo snorkeling nelle acque trasparenti  della laguna per ammirare la danza di coloratissimi pesci tropicali. Ritorno a bordo a metà pomeriggio e continuazione della navigazione. Pensione completa.

GIORNO 5


IN NAVIGAZIONE TRA LE ISOLE TUAMOTU E MARCHESI
Giornata di navigazione con possibilità di trascorrere il tempo in relax su uno dei ponti scoperti, di socializzare con i compagni di viaggio provenienti da ogni parte del mondo, nuotare nella piccola piscina, godere delle sconfinate vedute sulle acque del Sud Pacifico. Si avrà inoltre occasione di conversare con il personale polinesiano che con orgoglio vi parlerà della propria storia e della ricca cultura di queste mondo agli antipodi. La mitologia e le leggende di queste isole, i loro antichi canti, narrano di una leggendaria migrazione e tramandano che l’oceano intero è il mondo dell’uomo polinesiano. Le isole sperdute nel Grande Oceano del Cielo Azzurro - in lingua locale “Moana-nui-o-Kiva” - sono state popolate da tribù asiatiche di abili navigatori che affrontarono l’ignoto e trovarono una serie di isole sparse fin quasi in prossimità delle coste americane. Altre leggende raccontano di un popolo bianco che viveva sull’altipiano andino del Lago Titicaca ed estendeva il suo dominio fino alla costa, da cui affrontò l’oceano su leggere barche di balsa. Così tra scienza ed avventura, Thor Heyerdahl costruì il suo “Kon-Tiki”con balsa e liane e partì dalla costa peruviana cercando un’antica rotta tra le correnti del Pacifico, navigò per seimila chilometri fino alle Tuamotu per dimostrare che gli antichi polinesiani provenienti dall’Asia attraverso lo stretto di Bering, prima popolarono l’America e poi attraversarono l'oceano spargendosi su queste le isole. Quasi ogni sera a bordo dell'Aranui si suonano i tradizionali ritmi polinesiani e chi lo desideri potrà cimentarsi nella famosa danza tahitiana del tamurè. Pensione completa.

GIORNO 6


ISOLE MARCHESI: NUKU HIVA E LE ANTICHE DIVINITA'
Situate vicine all’Equatore, le isole Marchesi sono un arcipelago costituito da 12 isole di origine vulcanica, di cui solo sei abitate. Dal punto di vista turistico sono le meno conosciute della Polinesia Francese. In passato erano considerate luoghi selvaggi e pieni di insidie: popolate dai famosi cannibali Taipì, per molti secoli furono evitate dai colonizzatori occidentali. La loro natura affascinante e allo stesso indomabile ha respinto, nel corso della storia, grandi navigatori come Magellano, Cook e De Bougainville. Arrivo a Nuku Hiva, la principale per dimensioni delle isole Marchesi. Qui Herman Melville ambientò due dei suoi romanzi. L’Aranui attracca nella spettacolare baia di Taiohae, un grandioso anfiteatro vulcanico dominato da scogliere a strapiombo striate da cascate. Ci attende la piccola capitale amministrativa della Marchesi, costruita lungo una magnifica spiaggia di sabbia lavica. In fuoristrada si attraversa l’isola, tra paesaggi fantastici, raggiungendo il villaggio di Hatiheu nei cui pressi visiteremo un sito archeologico. Dopo il pranzo, a base specialità dell'isola e in uno dei migliori ristoranti dell'arcipelago, raggiungeremo la valle di Taipivai, dove si trovano le vestigia più antiche che si conoscano del popolo polinesiano. Nel corso del primo millennio della nostra era, gli abitanti di Nuku Hiva costruirono delle grandi piattaforme rettangolari (paepae) per erigervi le loro dimore. Ed è a quest'epoca che scolpiranno le prime statue dei loro dei, i Tiki, di cui la zona è costellata insieme ad enigmatici petroglifi di uccelli, tartarughe sacre e pesci scolpiti su enormi massi. A bordo di scialuppe navigheremo lungo il fiume raggiungendo l'Aranui ancorata nella baia. Pensione completa.

GIORNO 7


ISOLE MARCHESI: UA POU E LE SUE GUGLIE FIABESCHE
Ci attendono oggi le svettanti guglie di Ua Pou. Quest’isola, l'ultima nel gruppo settentrionale dell’arcipelago delle Marchesi, ha la forma di una losanga che si allunga per circa 15 chilometri ed è una delle più belle e scenografiche della Polinesia. Dalla nave si inizieranno ad intravvedere gli spettacolari picchi di basalto che conferiscono al paesaggio una forte impronta riportandoci con l'immaginazione alle architetture di un castello fiabesco. Qui visiteremo il minuscolo insediamento di Hakahau, scopriremo le  arti tradizionali, tra cui la realizzazione di oggetti di legno dipinto o scolpito, e con una  camminata raggiungeremo un punto panoramico sulla collina per cogliere la veduta di scenografiche guglie, spesso avvolte da movimenti di nubi. Il pranzo è in ristorante con piatti tipici delle isole Marchesi. Al termine delle visite rientro a bordo della nave. Nel pomeriggio Aranui getta l'ancora nella baia di Hakahetau. Pensione completa.

GIORNO 8


ISOLE MARCHESI: HIVA OA, L'ISOLA DI PAUL GAUGUIN E JACQUES BREL
La giornata sarà dedicata alla scoperta di Hiva Oa, la più grande delle isole del Sud e una delle più affascinanti dell'arcipelago. Sul territorio di Hiva Oa si trovano i più grandi tiki di tutta la Polinesia, monumentali totem di pietra dedicati alle divinità locali che ricordano i Mohai dell'Isola di Pasqua e punteggiano un territorio ricoperto da una vegetazione rigogliosa con piantagioni di cocco, vaniglia e frutti spontanei. Dopo lo sbarco si prosegue in jeep o a piedi per una quarantina di minuti raggiungendo il suggestivo sito archeologico di Mea'e Ipona, nei pressi di Puamau. Visita delle enigmatiche statue immerse nel verde e avvolte da un alone di mistero. L’isola, dalla forma di ippocampo, è attraversata  da una catena di montagne lussureggianti incise da bellissime vallate, gli elevati picchi dei monti Temetiu e Feani formano una muraglia intorno al paese di Atuona. Questo piccolo porto tranquillo, installato in fondo alla baia di Taaoa, fu l’ultima dimora di Paul Gauguin, che scelse di concludere la propria esistenza su quest'isola dove produsse alcune delle sue tele più belle, e del musicista Jacques Brel, che riposa a pochi passi dal pittore. Visiteremo i luoghi di Paul Gauguin, la bottega coloniale dove faceva acquisti, la ricostruzione della Maison du Jouir, la sua abitazione, e ammireremo alcune opere del pittore nello spazio a lui dedicato. Raggiungeremo quindi a piedi il cimitero dove riposano le spoglie dei due illustri artisti, sulla collina che si affaccia sulla baia. Dopo il pranzo, servito in un ristorante locale, rientro a bordo. Pensione completa.

GIORNO 9


ISOLE MARCHESI: FATU HIVA, L'IDILLIO DELLA BAIA DELLE VERGINI
Sbarco nell’isola più verde dell’arcipelago, la mitica Fatu Hiva situata a sud-est, la più isolata delle Marchesi e una delle più belle. La prima sosta viene effettuata nel villaggio di Omoa, dove le piccole case sono  circondate da giardini ricchi di fiori, di alberi di mango, aranci, limoni e banani. Qui gli abitanti fabbricano ancora con tecniche antiche e naturali le tele denominate “tapa”, un tessuto vegetale che viene poi dipinto con i tradizionali disegni. Fatu Hiva è anche conosciuta per i suoi parei dipinti a mano e per il monoi, un olio di cocco profumato con l'inebriante essenza di fiori di tiaré e legno di sandalo. Aranui naviga ora verso il villaggio di Hanavave, nella idilliaca baia delle Vergini, considerata una delle più belle baie del mondo. Alti pinnacoli di roccia la affiancano, le montagne che la sovrastano sono ricoperte di vegetazione il cui verde varia continuamente assumendo tonalità cangianti a seconda della luce, la spiaggia è di ciottoli neri e il paesino si staglia con le sue casette immerse tra palme e alberi da frutta sullo sfondo di alte e verdissime pareti di roccia. Un paradiso inalterato nel tempo. I più sportivi possono scegliere di effettuare il percorso a piedi immergendosi nella natura selvaggia e rigogliosa, per godere della vista indimenticabile di maestose cascate che si gettano da imponenti scogliere. Pensione completa.

GIORNO 10


ISOLE MARCHESI: TAHUATA, IL PROFUMO DELL'ESOTICO TIARÉ
Sbarco sull'isola di Tahuata. Su quest'isola a forma di foglia l'aria è densa del profumo fragrante dei fiori di tiaré e del frangipane ma anche di storia. La chiesa del villaggio di Vaitahu presenta una vetrata su cui è ritratta una Madonna vestita secondo la tradizione locale ed è arricchita da sculture in legno nello stile tipico delle Marchesi.  Poi la nave prosegue verso la baia di Hanahevane. Pranzo a bordo o picnic a seconda delle condizioni meterologiche. Pomeriggio a disposizione per passeggiate o relax sulla spiaggia. Pensione completa.

GIORNO 11


ISOLE MARCHESI: UA HUKA, DOVE GALOPPANO I CAVALLI SELVAGGI
Ua Huka, l’isola dei cavalli selvaggi, accoglie il visitatore con una natura incantevole: qui si  alternano verdeggianti pendii scoscesi e altopiani desertici a cui fa da sfondo la distesa blu dell'oceano. Sbarco nel villaggio di Vaipaee e partenza con i mezzi fuoristrada per un’escursione sull’isola tra scenari mozzafiato e maestose panoramiche sul Pacifico. Chi lo desideri può esplorare l'isola a cavallo. Visita del museo dove la tradizionale scultura del legno e della pietra è ben documentata, e dell'arboretum, un giardino con esemplari di piante provenienti da tutto il pianeta, tra cui la più importante collezione di agrumi esistente al mondo. Serata polinesiana  a bordo della nave. Pensione completa.

GIORNO 12


ISOLE MARCHESI: PASSAGGIO A NUKU HIVA E UA POU
Questo è l’ultimo giorno di permanenza nell'arcipelago delle Marchesi: l’Aranui ritornerà al mattino nella baia di Taiohae a Nuku Hiva. Qui i passeggeri potranno trascorrere del tempo libero nel centro di questa piccola città. A mezzogiorno navigazione  sino a Ua Pou, dove si avrà l'ultima possibilità di acquistare oggetti dell'artigianato tipico delle isole Marchesi. La navigazione prosegue verso le isole Tuamotu. Pensione completa.

GIORNO 13


IN NAVIGAZIONE VERSO LE ISOLE TUAMOTU
Intera giornata di navigazione, tempo libero e relax a bordo. Pensione completa.

GIORNO 14


ISOLE TUAMOTU: RANGIROA E LA SUA LAGUNA INCANTATA
La nave giunge nell’atollo di Rangiroa, un nastro di isole con al centro una meravigliosa laguna. Questo è l'atollo più importante delle Tuamotu e uno dei quattro più grandi al mondo: una cintura di isolotti separati da canali che racchiude una laguna dai colori straordinari, dal verde giada al turchese, e una infinita successione di spiagge bianchissime. Giornata con pranzo picnic su una bella spiaggia di sabbia dorata e tempo a disposizione per nuotare, praticare lo snorkeling od effettuare immersioni nelle acque trasparenti della laguna, tra coralli e pesci tropicali dai colori mozzafiato. Possibilità di acquistare le perle nere dai coltivatori di perle locali. Rientro a bordo e proseguimento della navigazione verso Tahiti. Pensione completa.

GIORNO 15


SOCIETY ISLANDS - BORA BORA
Aranui getta l'ancora nella laguna blu di Bora Bora, meraviglia naturale unica al mondo. Qui i passeggeri potranno cogliere la bellezza della sua bianca spiaggia, praticare snorkeling ed effettuare un picnic. Possibilità inoltre di escursioni facoltative da acquistarsi in loco come il tour dell'isola attraversando la laguna o in bus, sorvolo in elicottero o nuotare in compagnia di razze e piccoli squali. Pensione completa.

GIORNO 16


TERMINE DELLA CROCIERA A TAHITI
Arrivo a Papeete, sbarco in mattinata e trasferimento individuale in hotel. Pernottamento, pasti liberi.

GIORNO 17


TAHITI - LOS ANGELES - ITALIA
Trasferimento libero in aeroporto e partenza con volo per Los Angeles da cui si proseguirà per l’Italia, via Parigi.

GIORNO 18


ITALIA
Arrivo in Italia.

LA QUOTA INCLUDE:

Voli di linea da Roma/Milano in classe turistica, voli interni come da programma, visite ed escursioni come da programma, Sistemazione in cabina esterna, Trattamento di pensione, Kit da viaggio.

 

LA QUOTA NON INCLUDE:

Quote d'iscrizione, assicurazioni, tasse aeroportuali, i pasti non espressamente specificati.

Tutto l'anno
 
PARTENZE:

Individuali a date fisse

PARTENZE 2017

Dall’8 al 25 Gennaio (^)
Dal 26 Gennaio al 12 Febbraio 
Dal 14 Febbraio al 3 Marzo (°)
Dal 5 al 22 Marzo (^)
Dal 23 Marzo al 9 Aprile 
Dall’11 al 28 Aprile (°)
Dal 30 Aprile al 17 Maggio (^)
Dal 18 Maggio al 4 Giugno 
Dal 6 al 23 Giugno (°)
Dal 25 Giugno al 12 Luglio (^)
Dal 16 Luglio al 2 Agosto (^)
Dal 3 al 20 Agosto 
Dal 22 Agosto all’8 Settembre (°)
Dal 10 al 27 Settembre (^)
Dal 28 Settembre al 15 Ottobre
Dal 17 Ottobre al 3 Novembre (°)
Dal 5 al 22 Novembre (^)
Dal 23 Novembre al 10 Dicembre 
Dal 12 Dicembre al 29 Dicembre (°)

  • Facebook Basic Black