MALESIA

TREKKING NEL CUORE DEL BORNEO "THE LOST WORLD"
1/12
airplane-paper-3876379_1920.jpg

da 

€ 5.180

days
14
Tutto l'anno
QUANDO ANDARE:
DETTAGLI:
Partenza garantita minimo 2 persone
Guida esperta parlante italiano con supplemento
  • Facebook Basic Black
IL VIAGGIO IN BREVE:
Un viaggio pensato appositamente per i veri amanti della natura. In questo il Borneo malese ha quanto di meglio da offrire in tema di natura “vera”, quella natura appartenente ancora a pochi paesi nel mondo che è la sola ed unica padrona della scena. Un viaggio alla scoperta degli angoli più belli e poco battuti dalle solite “rotte” turistiche. Scoprirete tutto il meglio che il Borneo ha da offrire, con una natura maestosa ed imponente.
Un tour di interesse culturale e naturalistico che porta alla scoperta dell’imponente sistema di grotte del parco nazionale di Mulu e la grande biodiversità del Monte Kinabalu. Si visiterà la Tabin Wildlife Reserve, con la sua ricca biodiversità è abitata da molte specie di flora e fauna significative, molte delle quali endemiche a Borneo e purtroppo a rischio di estinzione. I tre più grandi mammiferi terrestri di Sabah: Elephant asiatico, Sumatran Rhino e Tembadau (bufalo selvatico) si trovano all'interno della Riserva di Tabin. Non c'è da meravigliarsi che Tabin sia annunciata come uno dei migliori luoghi di osservazione della fauna selvatica in Sabah. Tabin ha diversi vulcani fangosi d'acqua salata che sono ricchi di minerali di importanza per la fauna selvatica.
Si visiterà il Bako National Park alla foce del fiume Bako a nord di Kuching. Un'abbondanza di tesori botanici vi attende in questa foresta tropicale incontaminata. Trekking lungo uno dei numerosi sentieri naturalistici del Parco. Vedere la vegetazione esotica, osservare la fauna selvatiche come le scimmie di foglie d'argento, le lucertole giganti del monitor, i macachi lunghi, forse i cinghiali e i cervi. Nuotare, guardare gli uccelli o semplicemente rilassarsi e godere delle meraviglie della natura in questo affascinante parco. Si vedranno da vicino anche gli Orang Utan del, Semenggoh Wildlife Conservation Center, appena fuori da Kuching fondata nel 1975. È oggi un centro per lo studio della biologia e del comportamento degli oranghi. Il centro offre un'opportunità unica e sempre più rara di vedere gli Orang Utan in un habitat naturale. A differenza di uno zoo, qui gli oranghi sono liberi in una riserva forestale di 740 ettari. Infine l’ascesa alla sommità del monte Kinabalu nel medesimo Parco Nazionale, il più popolare del Sabah, decretato patrimonio mondiale dall’Unesco nel 2000, ospita la montagna più alta del sud-est asiatico, acclamata per avere due terzi della flora del mondo e alcune piante sono endemiche del Sabah. Godetevi escursioni in uno dei sentieri e guardate fuori per alcune specie di piante insieme alla vista del maestoso Monte Kinabalu - alto 4.095,2 metri sopra le lussureggianti giungle tropicali. Un viaggio sorprendete che vi condurrà nel cuore verde del Borneo.
**I Plus offerti**
- Un tour ad hoc ideato per i nostri clienti
- L’insolito “Mulu show” al Mulu National Park
- A Mulu Caves trattamento di pensione completa
- Assistenza italiana in loco 24 ore su 24

Esperienze consigliate:
- Per veri avventurieri trekking al Mulu National Park sui “pinnacoli”
- Soggiorno in una tipica “long house” degli Iban
ITINERARIO
1° giorno
Italia – Malesia
Partenza con il volo di linea dall’Italia. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno
Arrivo a Kuching
In mattinata arrivo del volo al Kuching International Airport. Si passeranno i banchi dell’Immigrazione per ottenere il visto di ingresso in Sarawak. Ritirati i bagagli si uscirà nell’International Arrival Hall per incontrare la guida in lingua italiana per il trasferimento all’Hilton Hotel. Pranzo libero.
Nel primo pomeriggio con la guida si partirà alla scoperta di questa esotica città.
Kuching rappresenta in pieno l’esoticità di questo Stato della grande Isola del Borneo. Il primo impatto è di una città tranquilla con il suo largo Sarawak River, tipico fiume della giungla ancora oggi così importante per il commercio di questa zona del Paese. Non esistono ponti nella zona centrale della città e quindi il trasbordo tra le due rive si svolge ancora con le tipiche barchette colorate e coperte che in pochi minuti trasportano i passeggeri dal centro della città sull’altra sponda dove, nel folto della vegetazione, si nascondono i vari quartieri malesi. Il tour inizierà con la visita dell’interessantissimo Museo del Sarawak. Non soltanto un semplice museo ma un vero spaccato di vita su quelle che sono le etnie e tribù presenti da sempre in Sarawak. Interessantissima la visita al 1. Piano del Museo: qui sono riprodotte in scala minore tutte le tipologie di longhouses delle varie tribù così come interni delle stesse in scala reale, strumenti musicali, strumenti di Guerra e simboli religiosi animisti ancora oggi in uso presso queste tribù. Bellissime fotografie dei tempi passati daranno l’ultimo grande impatto con queste culture con le tipiche barchette, i ‘Sampan’ si attraverserà il fiume per scoprire la zona malese che si nasconde all’interno della lussureggiante natura tropicale, piccoli villaggi di pescatori nel pieno centro cittadino.
Rientrando nel centro città si percorrerà a piedi il Waterfront dove si potrà ammirare un bellissimo tramonto sul fiume ed osservare gli edifici del periodo coloniale britannico che sorgono sulle sue rive, quali il Tribunale con il Palazzo del Governatore, il Forte Margherita sulla sponda opposta del fiume. Si proseguirà quindi attraverso lungo le tranquille strade del Quartiere Malese (Malay Village). Qui gran parte delle case più antiche hanno un’uscita sulla strada e l’altra sul fiume con le barche lì ancorate. Tante case con più di 100 anni di storia, completamente in legno, colorate e su palafitte daranno questo “stacco” con il resto della città. Si tornerà in centro città con una breve visita alla Moschea di Kuching attorniata da una miriade di negozietti sotto vecchi portici e si camminerà tra odori e colori delle spezie locali. Con le tipiche barchette, i ‘Sampan’ si attraverserà il fiume per scoprire la zona malese che si nasconde all’interno della lussureggiante natura tropicale, piccoli villaggi di pescatori nel pieno centro cittadino.
Rientrando nel centro città si percorrerà a piedi il Waterfront dove si potrà ammirare un bellissimo tramonto sul fiume ed osservare gli edifici del periodo coloniale britannico che sorgono sulle sue rive, quali il Tribunale con il Palazzo del Governatore, il Forte Margherita sulla sponda opposta del fiume.
Rientro libero in Hotel e cena libera.
Pernottamento all’ “HILTON Hotel Kuching” prospicente il fiume Sarawak.

3° giorno
KUCHING, BAKO NATIONAL PARK (Colazione, Pranzo)
Colazione a Buffet in Hotel. Verso le ore 08.30 ritrovo nella Main Lobby con la guida e partenza verso la Penisola del Santubong. Il percorso richiederà circa 40 minuti di percorso dirigendosi verso la costa a nord ovest di Kuching fino al villaggio di pescatori di Kampung Bako. A bordo di una barca si percorrerà un tratto di fiume per poi sfociare in mare costeggiando la linea costiera che porta alla Penisola di Bako. Qui approdati, incontro con un ranger locale con il quale si inizierà il percorso trekking nel Parco.
Il Bako National Park, entrato sotto la tutela dell’UNESCO, è il più vecchio Parco Nazionale del Sarawak.
Offre un’esperienza completa ed unica per la varietà dell’ambiente tra fauna e flora. Al suo interno si passa dalla Foresta Pluviale Marina alla Foresta delle Mangrovie. Piante e fiori di tutte le dimensioni creano un ambiente unico in questa parte del Borneo così come la moltitudine di scimmie, rettili e piccoli animali della giungla completano questa riserva ambientale.
Si partirà dal jetty per inoltrarsi nella foresta pluviale lungo un sentiero che si inerpica tra le rocce lungo la costa del Parco. Qui si potranno avere già dei primi avvistamenti di varie specie di scimmie tra cui, a volte, è possibile avvista le Scimmie Proboscidate dalla caratteristica pancia rigonfia e dal naso protuberante e di color rosso/arancione! Scimmie presenti soltanto in Borneo, attualmente la loro popolazione totale è stimata in circa 6,000 esemplari distribuiti tra Sarawak, Brunei e Sabah.
Fino at tardo mattino si possono ammirare mentre si sollazzano mangiando tra le fonde degli alberi dove rimangono tranquillamente appollaiate anche in presenza di umani!
Il resto del sentiero è una continua scoperta di piante di tutte le dimensioni. Il percorso non è difficile ma comunque in vari tratti bisogna arrampicarsi tra le rocce e le radici degli enormi alberi. Un’esperienza unica.
In circa 1 ora di percorso nella foresta pluviale si raggiungerà, quindi, la bellissima baia e spiaggia di Telak Pandan Kecil. spettacolare così incastrata nelle rocce a picco sul Mare del Sud della Cina. Su questa spiaggia, tra le rocce e tronchi di alberi respinti dal mare, si aggirano miriadi di scimmie (Macachi soprattutto) che osservano i visitatori assemblandosi in gruppi tra adulti e piccolo… non è raro osservare anche alcuni rettili avventurarsi tra queste rocce (pitoni compresi) per tentare il pasto quotidiano con le scimmie! Si ritornerà sullo stesso sentiero dell’andata per poi ridiscendere nel mezzo della Foresta delle Mangrovie essendo l’orario della bassa marea. Si avrà così l’esperienza diretta con questo tipo di vegetazione. Le radici degli alberi completamente scoperte e che creano delle nicchie dove scimmie ed altri animali si avventurano per i pasti a base di pesciolini e granchi rimasti “allo scoperto”. Al termine del trekking si raggiungerà la base dell’Ente Parco dove si troveranno in attesa i barconi con cui fare ritorno a Kampung Bako. Pranzo in stile locale al Parco e quindi rientro in barca fino a Kampung Bako e trasferimento all’ Hilton Hotel di Kuching. Resto del pomeriggio libero per relax, shopping.
Cena libera e pernottamento all’ “Hilton Hotel Kuching”.

4° giorno
KUCING – MULU CAVES (Colazione, pranzo, cena)
Colazione in Hotel e rilascio della camera.
Ore 08:00am incontro con la guida per recarsi presso l’Orang-Utan Rehabilitation Centre di Semenggoh.
Una volta giunti all’ingresso del Rehabilitation Centre ci si dirigerà, seguiti dai naturalisti e ranger locali, all’interno della giungla attraverso un sentiero per raggiungere la zona delle piattaforme su cui il personale pone dei cibi per attirare gli animali.
Questi primati vivono liberi nella giungla circostante ed al momento il gruppo è compost da circa 24 esemplari tra cui un maschio dominante. Normalmente sono le femmine anche con i piccoli ad avvicinarsi alle piattaforme ma non è raro avvistare anche vari giovani maschi, attratti dalla curiosità di avvistare… degli uomini!
Nota Bene: Trattandosi di animali selvatici e liberi nel loro habitat naturale, l’avvistamento della fauna selvatica, non può essere garantito. In ogni caso le nostre guide locali cercheranno i luoghi migliori per i possibili avvistamenti.
Trasferimento in aeroporto e partenza per Mulu. Arrivo al piccolo aeroporto di Mulu e trasferimento al vicino Resort. Check-in e pranzo.
Mulu National Park è uno dei parchi più spettacolari della Malesia. Si tratta di una distesa di natura incontaminata che offre l'opportunità' di esplorare grotte, camminare su ponti sospesi e fare trekking. Tra le sue caratteristiche più rilevanti vi è il fatto che due massicci montuosi, uno di arenaria e l'altro calcareo, si innalzano l'uno di fronte all'altro, all'interno dei suoi confini.
Nel primo pomeriggio incontro con la guida in inglese e partenza per un trekking (facile) lungo un percorso di oltre 3 chilometri nella giungla circostante per raggiungere le grotte di Lang e Deer che formano insieme il passaggio interno più vasto al mondo. All'interno vi si alternano millenarie stalattiti e stalagmiti dalle forme e dimensioni più svariate. Al tramonto si potrà assistere alla spettacolare uscita dalle grotte di milioni di pipistrelli che, a gruppi, si recano nella giungla circostante alla ricerca di cibo. Il rientro verrà effettuato con il calar della sera, camminando nella giungla in un’atmosfera suggestiva.
Cena e pernottamento al “MULU MARRIOTT Resort”.

5° giorno
MULU CAVES (Colazione, Pranzo al sacco, cena)
Colazione a Buffet al Resort. Al mattino partenza per l’escursione con una tipica barca (longboat) fino alla grotta del vento (Winds Caves) seguita dalla grotta dell'acqua chiara (Clearwater Caves) camminando lungo passerelle di legno e gradini rocciosi si potrà ammirare il percorso d’acqua sotterraneo più lungo al mondo, scavato negli anni dal fiume preesistente e la flora endemica circostante.
Pranzo semplice al sacco durante l’escursione. Si rientrerà in barca per sperimentare un ponte sospeso (Canopy Walkway) immerso nella foresta (480 metri di lunghezza e 30 metri d’altezza).
Cena e pernottamento al “MULU MARRIOTT Resort”.

6° giorno
MULU CAVES – KOTA KINABALU
Colazione al Resort
Mattina libera per leggeri trekking nella giungla circostante oppure esperienza con mountain bikes.
Pranzo libero. Trasferimento all’aeroporto e volo per il Sabah. Arrivo al Kota Kinabalu International Airport, si dovranno passare i banchi dell’Immigrazione per ottenere il visto di ingresso in Sabah.
Dopodiché incontro con la guida e trasferimento in hotel. Verso le ore 18.00 ci si recherà al ‘Sunset Bar’ del Resort per assaporare un buon cocktail guardando uno splendido tramonto che avvolgerà il panorama delle piccole isole prospicienti il Resort. Cena Libera.
Dopo cena volendo ci si potrà recare con un taxi al tipico mercato serale del Waterfront ed all’annesso Filippino Market con i suoi prodotti etnici.
Pernottamento allo “Shangri-la Tanjung Aru Resort”.

7° giorno
KOTA KINABALU – MT. KINABALU (Colazione, pranzo, cena)
Colazione in hotel e rilascio della camera
*** Si potranno lasciare i bagagli più ingombranti al resort ***
Alle ore 08:00 incontro con la guida con la quale esplorare il tipico mercato cittadino che si svolge soltanto alla domenica mattina in pieno centro cittadino, il Sunday Market di Gaya Street.
Ci si inoltrerà tra le varie bancarelle che vendono prodotti locali, anche animali vivi (da vendere, non da mangiare!!!), musica locale con strumenti tipici del Sabah, frutta e verdure particolare venduta dagli stessi contadini.
Direttamente dal centro città si ripartirà verso il Parco Nazionale del Monte Kinabalu, patrimonio UNESCO dal 2000. Ci si dirigerà vero la dorsale montuosa orientale del Monte Kinabalu, conosciuta anche col nome di area di Mesilau. Dopo una sosta al mercato locale di Nabalu, si entrerà all’interno del Parco del Mt.Kinabalu dove si cercheranno le piccole orchidee selvatiche e le piante carnivore tipiche di queste zone.
Da qui, per un sentiero che attraversa la tipica vegetazione delle foreste basso- montane tropicali, tra diverse specie di ginger, muschi e felci, si sale fino a raggiungere un’altitudine di circa 2000 metri. Si raggiungeranno le Poring Hot Springs, fonti naturali termali dove si potranno ammirare le grandi piccole orchidee selvatiche e quindi effettuare un facile trekking nella giungla e sperimentare un Canopy Walkway (ponte sospeso) a ben 30 metri sulla giungla sottostante. Se si sarà fortunati, si potrà anche ammirare il fiore più grande al mondo, la Rafflesia, fiore che nessun botanico ha ancora potuto stabilire quando fiorirà.
PRANZO in stile locale in corso d’escursione.
Nel tardo pomeriggio si tornerà all’interno del Kinabalu Park per il check-in presso il proprio Lodge.
Cena e pernottamento all’ “Hill Lodge” del Kinabalu Park.
*** Il pernottamento a circa 1,500 metri di altezza permetterà agli ospiti di abituare il fisico alle altezze che affronteranno il giorno successive **

8° giorno
MT. KINABALU, Rifugio Laban Rata (Colazione, pranzo, cena)
Colazione al lodge e rilascio della camera. Verso le ore 08:30partenza dal Lodge con la guida montana per la registrazione al Park Headquarter da dove si inizierà il trekking per salire fino al Campo Base attraverso i sentieri del Timpohon Gate situati a 5.5km dal Park Headquarters.
Il trekking richiederà circa 4-5 ore tra una bellissima biodiversità per raggiungere nel pomeriggio il Campo Base situato a 3,272 metri di altezza. Sistemazione nella propria camerata e quindi briefing delle guide di montagna riguardo all’ascesa alla vetta del giorno successivo.
Cena e quindi pernottamento in camerata al “Laban Rata Hut”.

COSA PORTARE
Scarpe da trekking; un maglione ed un giubbotto antivento ed antiacqua;
un cambio per ogni capo di vestiario
Acqua; cibo energetico (cioccolata, barrette di miele e noci, glucosio) Pillole anti mal di testa per via dell’altezza; crema solare ad alta protezione; repellente anti insetti Binocolo; macchina fotografica/videocamera con borsa antiacqua; torcia Calzini addizionali; 1 asciugamano; carta igienica; fazzolettini di carta

IMPORTANTE
Si raccomanda che ogni scalatore abbia effettuato i dovuti controlli medici prima di iniziare la scalata al monte.

9° giorno
MT. KINABALU, ascesa alla cima – KOTA KINABALU (Colazione, Pranzo)
Sveglia alle ore 2:00am per una colazione energetica e quindi partenza con la guida per il trekking per raggiungere la sommità del Mt Kinabalu alle prime luci dell’alba. Si arriverà proprio sotto la sommità di 4,095 metri di altezza per assistere al sorgere del sole, un’esperienza unica da questo enorme blocco granitico che domina l’interno nord ed est del Sabah.
Qui si potrà comprendere perché questa montagna è sacra a tutte le popolazioni che vivono nel nord del Sabah e la considerano il luogo dove riposano le anime dei loro antenati: la pace e la calma che emana questo blocco granitico lascia senza fiato chiunque si avventuri sulla cima per assaporare la grandiosità della natura del nostro Pianeta.
Intorno alle ore 07:00am si inizierà la discesa per tornare a Laban Rata per prendere i propri bagagli, ristorarsi prima di iniziare il trekking in discesa per tornare all’ingresso del parco dove si arriverà intorno all’ora del pranzo. Pranzo al Kinabalu Park e quindi con la guida rientro con l’automezzo privato al proprio Resort di Kota Kinabalu. Cena libera e pernottamento allo “Shangri-la Tanjung Aru Resort”.

10° giorno
KOTA KINABALU – TABIN RESERVE (Colazione al sacco, pranzo, cena)
Colazione al sacco preparata dal Resort e rilascio della camera di primissimo mattino. Verso le ore 05.00amtrasferimento in aeroporto e il check-in del volo su Lahad Datu. Arrivo al piccolo aeroporto di Lahad Datu dove si incontrerà lo staff della Tabin Wildlife Reserve. Trasferimento via terra per inoltrarsi nella giungla
Arrivo e registrazione al Resort. Pranzo in hotel. Nel pomeriggio prima uscita con i ranger locali alla scoperta della giungla primordiale e dei suoi animali
Cena in prima serata per poi uscire con automezzo scoperto alla ricerca notturna della fauna locale.
TABIN WILDLIFE RESERVE
Tabin Reserve è una area del Sabah che conserva una natura incontaminata e la vera giungla che un tempo ricopriva tutto il territorio ora in parte occupato da tante piantagioni di olio di palma.
In questa zona esistono vari vulcani di fango e sorgenti di acqua salata che, essendo ricchi di sali minerali, diventano una fonte di approvvigionamento salino per tutta la fauna selvatica dell’aerea.
Tabin è ricca di bio-diversità sia a livello di flora sia di fauna tra cui varie specie endemiche del Borneo compreso il quasi ormai scomparso Rinoceronte di Sumatra. Esiste una numerosa presenza di elefanti pigmei del Borneo, Orang Utan selvatici e tanti altri primati soprattutto scimmie ma anche vari carnivori da poter avvistare nei trekking notturni tra cui il raro leopardo nebuloso. L'area ha anche branchi di cervi, cinghiali, zibetti, scimmie maculate.

11° giorno
TABIN WILDLIFE RESERVE (Colazione, pranzo, cena)
Colazione al Resort.
Con un trekking si raggiungerà il vulcano di fango di Lipad dove si potranno osservare animali selvatici della giungla arrivare e leccare il sale necessario per la loro dose quotidiana. Con il ranger si potranno scovare e decifrare le impronte lasciati in precedenza da altri animali e con un pizzico di fortuna avvistare subito cervi della giungla, elefanti. Pranzo al Resort e quindi ci si recherà sulla cima delle colline circostanzi per un altro trekking alla scoperta della grande magnificenza della giungla tropicale. Qui non è raro incontrare altri Orang Utans selvatici ed altri animali presenti nell’area.
Cena in prima serata seguita dalle attività notturne alla scoperta di altra fauna locale.
Pernottamento al “Tabin Wildlife Resort”.

12° giorno
TABIN WILDLIFE RESERVE – LAHAD DATU – KOTA KINABALU – ITALIA (Colazione, pranzo)
Colazione al Resort. Al mattino altro trekking nei dintorni del Resort e quindi pranzo prima di rilasciare la camera, trasferimento via terra fino all’aeroporto di Lahad Datu per il check-in del volo per Kota Kinabalu
Arrivo del volo all’aeroporto di Kota Kinabalu e trasferimento allo Shangri-La Tanjung Aru e pernottamento nella camera prescelta. Cena libera.

13° giorno
KOTA KINABALU – ITALIA (Prima colazione)
Prima colazione al resort. Giornata libera a disposizione per il relax. Nel tardo pomeriggio trasferimento all’aeroporto per il volo per l’Italia con scalo a Hong Kong. Pasti e pernottamento a bordo.

14° giorno
Arrivo in Italia
Arrivo in Italia e fine dei servizi.
Questa è una delle tante proposte disponibili per questa destinazione, abbiamo a disposizione soluzioni con durata più o meno lunga e su richiesta siamo in grado di sviluppare lo stesso itinerario su base individuale modificandolo ed adattandolo alle vostre esigenze.
Non esitate a contattarci.  
IN COLLABORAZIONE CON:
I VIAGGI DELL'ELEFANTE

Pegaso Viaggi di W2 Agency snc

Agenzia di Viaggi e Tour Operator

P.I. 02348920428 - REA 180768/AN

Licenza e aut. 9644/10

Polizza Ass. RC Europ Assistance n° 8987108

Polizza Fondo di Garanzia Assicurativo - Norbis S.p.a. - Valore Sicuro n° 5002002215/P

Condizioni di Viaggio T.O. Pegaso Viaggi

Privacy Policy

© 2021 by Pegaso Viaggi.

Proudly created W2 Agency snc

  • Pegaso Viaggi
  • Wix Facebook page